Lewis Hamilton vince il Gran premio del Belgio. L’inglese ha avuto il fiato sul collo di Sebastian Vettel per tutta la gara, senza commettere mai errori o dare possibilità al tedesco di passare. La sua Mercedes lo ha difeso nelle uniche due occasioni in cui il tedesco ha provato ad affiancarlo in rettilineo. Il circuito di Spa-Francorchamps offriva qualche possibilità per tentare il sorpasso, ma la Ferrari oggi è parsa leggermente inferiore rispetto alla rivale. Sul terzo gradino del podio finisce Daniel Ricciardo, bravo a passare Valterri Bottas dopo i giri dietro la safety car, entrata in pista per l’incidente spettacolare tra le due Force India.

Vero protagonista di giornata nella noia di un gran premio con poche emozioni è stato Kimi Raikkonen. Il finlandese si è ritrovato ottavo dopo una penalizzazione di 10 secondi, ma è riuscito a recuperare fino alla quarta posizione, con un ultimo sorpasso sul suo connazionale e rivale Bottas. Subito fuori dai giochi Max Verstappen, conquista invece un ottimo sesto posto Nico Hulkenberg con la Renault.

La nuova classifica del Mondiale dopo la dodicesima prova vede sempre in testa Vettel con 220 punti, ma Hamilton sempre più vicino a quota 213: sette lunghezze di distacco. Bottas con i suoi 179 punti rimane terzo, mentre Ricciardo guadagna la quarta posizione (132) su Raikkonen (128). Poi molto staccati tutti gli altri. Tra una settimana si torna già in pista a Monza per il Gran Premio d’Italia.