350mila visualizzazioni per il video pubblicato su Facebook dal noto chef televisivo Simone Rugiati. Giovedì sera lascia il ristorante ‘Sushi Su’ di Padova e si sfoga in un video selfie. “Se questa è la ristorazione italiana mi vergogno di fare questo lavoro. Sushi su? No, sushi giù”, dice Rugiati mentre mostra il pollice verso. Nel filmato racconta di aver ordinato astice e di non averlo consumato perché sentiva la presenza di granchio: “Sono leggermente intollerante al liquido di conservazione del granchio in scatola, ho chiesto se ci fosse perché lo sentivo, mi hanno detto di no. L’ho sentito e non l’ho mangiato altrimenti sarei andato al pronto soccorso”. Un racconto smentito immediatamente dal titolare del locale, Massimiliano Liggieri, che al Corriere del Veneto parla di un Rugiati “sopra le righe”, in compagnia di una donna che si sarebbe allontanata perché messa in imbarazzo “dalla piazzata fuori luogo” dello chef. Liggieri ribatte difendendo la qualità del prodotti e dichiarando di non hanno mai avuto un solo caso in tanti anni, e che “prima di fare una cosa del genere poteva chiamare i Carabinieri o i Nas che sarebbero venuti subito a controllare, non utilizzare Facebook per screditare il lavoro degli altri”. Infine promette di interessare i propri legali per tutelarsi