1) Tre aggettivi per definirsi.
Stronzo, stronzetto, stronzissimo.

2) Principale pregio e principale difetto.
L’amore per il porno e la sordità.

3) Un oggetto a cui è particolarmente affezionato e perché.
Il mio cazzo per il piacere che mi ha dato, sempre.

4) Un politico di cui ha avuto stima, uno che ha disprezzato.
Cossiga e Renzi.

5) La sua passione quando non lavora.
Trovarmi subito un altro lavoro.

6) È più eccitante fare sesso con una donna, con un uomo o con un/una trans?
Con me stesso, si fa sempre l’amore con se stessi.

7) Cosa la colpisce – fisicamente e non – di una donna e cosa di un uomo.
La testa.

8) Una persona che le ha cambiato la vita
Arbore della vita.

9) Significato di pornografia e di eleganza.
Sono la stessa cosa.

10) A cosa è fedele e cosa significa per lei tradire.
Fedele a “Hound Dog” by Elvis. Tradire vuol dire ascoltare gente noiosa.

12) Cosa non sopporta in se stesso. Cosa non sopporta negli altri.
Non sopporto che il mio corpo voglia dormire 7 ore. Degli altri non sopporto la noia che esce dalla loro bocca.

13) Giorno più felice della sua vita e giorno più triste
Ogni giorno è il giorno più felice. Non esistono giorni tristi ma vuoti.

14) Il motto oppure la frase celebre che la rispecchia.
Non è la pallottola che ti uccide, è il buco.

e.reguitti@ilfattoquotidiano.it