Hackeraggio di massa ai danni di alcune star americane. Il sito Celeb Jihad, infatti, ha pubblicato foto e video che eufemisticamente potremmo definire “osè” di grandi personaggi del calibro di Miley Cyrus, Kristen Stewart, Tiger Woods, Lindsey Vonn. Molte delle foto trafugate riguardano proprio la cantante di “Wrecking Ball”, alcune delle quali la ritraggono nell’atto della minzione per strada, mentre in altre è nuda a letto, abbracciata a una ragazza.

Per Tiger Woods si tratta di nuovi inattesi guai, dopo la disavventura farmacologica con la polizia di poco tempo fa, anche se stavolta il malcapitato golfista americano non ha nessuna colpa. È stato hackerato, infatti, il cellulare della sciatrice americana Lindsey Vonn, ex fidanzata di Woods, e sono state pubblicati online foto e video di nudo della vincitrice della medaglia d’oro olimpica in discesa libera a Vancouver 2010. Foto molto dettagliate, che più private non si può, tra le quali anche un selfie di Tiger Woods come mamma lo ha fatto, scattato allo specchio evidentemente per poi inviarlo alla fidanzata del tempo. Ed è proprio Woods quello che ha reagito più prontamente alla vicenda, dando mandato all’avvocato Michael Holtz di chiedere l’immediata rimozione dello scatto, pena la denuncia con richiesta danni milionaria: “Si tratta di una foto privata hackerata”.

Il portavoce della Vonn, interpellato da People, ha fatto sapere che a sciatrice è pronta a prendere “tutte le misure necessarie a proteggere i suoi diritti e i suoi interessi” per questa “scandalosa e spregevole invasione della privacy”. La Vonn ha anche chiesto “il massimo della pena prevista per i responsabili dell’hackeraggio e per i siti che incoraggiano tale comportamento”.