Prima Mad Men, poi Top of the Lake (grazie al quale ha vinto un Golden Globe), infine The Handmaid’s Tale: per l’attrice americana Elisabeth Moss gli ultimi anni sono stati esaltanti. E proprio The Handmaid’s tale, splendida serie distopica ambientata in un’America misogina che schiavizza le poche donne fertili rimaste, è al centro di un botta e risposta interessante su Instagram tra l’attrice e una commentatrice.

Elisabeth Moss è da tempo membro di Scientology, la controversa “chiesa” tradizionalmente amata da alcune star di Hollywood (Tom Cruise su tutti), ma non ha mai amato parlare della sua “fede”. L’eccezione è arrivata sui social, e precisamente tra i commenti a una foto postata dall’attrice. Tale Moley Banks, infatti, ha paragonato la società fondamentalista della serie in onda su Hulu alle pratiche e convinzioni di Scientology:“La serie non ti fa riflettere su Scientology? Sia Gilead (il nome della società distopica in cui si svolge la vicenda, ndr) che Scientology sostengono che tutte le fonti esterne sono sbagliate o maligne, è molto interessante…”.

A stretto giro è arrivata la risposta di Elisabeth Moss, che dopo tanto silenzio sul tema Scientology, è scesa in campo per difendere la sua “chiesa”: “Questo non è assolutamente vero per quanto riguarda Scientology. La libertà di religione, la tolleranza, la verità e diritti uguali ogni razza, religione e credo sono estremamente importanti per me. Probabilmente le cose più importanti. E infatti Gilead e The Handmaid’s Tale mi hanno colpito personalmente”.

Intanto, in vista della cerimonia di consegna degli Emmy, The Hollywood Reporter ha “stuzzicato” sul tema l’attrice Leah Remini, ex seguace di Scientology e oggi impegnata attivamente (anche attraverso uno show televisivo) a smascherare le magagne della religione fondata da Ron Hubbard. L’attrice si dice pronta a parlare con la collega (sono entrambe candidate al premio) anche se la Moss, almeno secondo la Remini, “crede di non poter parlare con me perché per loro io sono una personalità antisociale, visto che ho parlato contro Scientology. Non le è permesso parlare con me e visto che so che è così, non la metterò in imbarazzo”.