È stata una mattinata insolita per i pazienti dell’ospedale Cristo re di Roma che erano in attesa di fare una tac. ”Verso le 9 di mattina – racconta un paziente –  è andata via la luce. Dopo un paio d’ore di attesa, durante le quali la corrente andava e veniva, veniamo informati che il macchinario della tac si era bloccato e medici e infermieri non riuscivano a farlo ripartire. Ci hanno suggerito di tornare tra 30 giorni o di andare altrove”, continua il paziente. ”Per fortuna il fratello di una paziente in fila con noi è un tecnico di questi macchinari. Nonostante fosse in ferie, ha risposto alla telefonata della sorella ed è riuscito a dare indicazioni a medici e tecnici dell’ambulatorio per far ripartire la Tac”.