Accoltellato a morte per un tamponamento stradale. È quanto successo nel primo pomeriggio di oggi a Bitonto, in provincia di Bari, dove un giovane di 25 anni, Giuseppe Muscatelli, è stato ucciso da un 60enne durante un diverbio per motivi di circolazione stradale. Ancora da chiarire le dinamiche esatte dell’accaduto. Il giovane, alla guida di una Fiat Punto, era andato a prendere la fidanzata che lavora come commessa in un negozio del centro città. Secondo una prima ricostruzione, la lite potrebbe essere nata per un parcheggio conteso su via Cesare Battisti.

Altri testimoni, invece, hanno dato una versione diversa, secondo cui tutto è scaturito da un tamponamento tra due auto nel centro abitato del paese, durante il passaggio ad un incrocio. I conducenti coinvolti hanno spostato le vetture per verificare i danni e uno dei due avrebbe messo il veicolo in mezzo alla strada. A quel punto sarebbe sopraggiunto il 60enne è sopraggiunto a bordo di un’auto di colore scuro che avrebbe litigato con il conducente dell’auto che ostruiva la carreggiata. Di certo l’uomo ha estratto un coltello colpendo al torace destro il 25enne, il quale ha compiuto alcuni passi prima di chiedere aiuto ai passanti. Due uomini ed un medico hanno provato a tamponare la ferita, prima del trasferimento all’ospedale San Paolo di Bari dove il ragazzo è deceduto. I carabinieri stanno cercando l’uomo.