Sembra una partita come tante: dopo il calcio d’inizio si assiste a una fitta rete di retropassaggi in attesa del primo attacco. Ma al 13° secondo avviene l’imponderabile: appoggio sbagliato al portiere e autogol. E’ successo in una partita di Coppa di Estonia.  Così il Levadia è passato in vantaggio contro il Paide Linnameeskond senza aver mai toccato palla.