“Serve una reductio ad unum dei formati negoziali in Libia, l’Onu deve prendere la leadership. Fino ad oggi ci sono stati troppi negoziati, troppi negoziatori e zero risultati finali”. Così il ministro degli Esteri Angelino Alfano, in conferenza stampa congiunta con l’inviato speciale dell’Onu, Ghassan Salamé alla Farnesina. “L’instabilià politica in Libia non è partita di serie B, è una priorità assoluta”, ha sottolineato il ministro.