Forse solo Netflix avrebbe potuto convincere David Letterman a tornare sullo schermo. E infatti il leggendario conduttore del Late Show della CBS, che ha chiuso i battenti ormai due anni fa, produrrà con il colosso dello streaming un nuovo format, per adesso di sei episodi della durata di un’ora, che metterà insieme le sue consuete interviste con reportage sul campo. “Sono eccitato e felice di lavorare a questo progetto per Netflix”, ha detto Letterman in un comunicato ufficiale. “Ecco cosa ho imparato: se vai in pensione per passare più tempo con la tua famiglia, prima di tutto chiedi il parere alla tua famiglia”. Il suo talk show aveva chiuso i battenti nel maggio 2015, dopo trentatré anni di carriera televisiva (prima con il Late Night fino al 1993, poi con il Late Show), ma l’annuncio della pensione era arrivato un anno prima, via Twitter.

Lo scorso anno Letterman era tornato in tv, partecipando come una sorta di conduttore-inviato a uno degli episodi di “Years of Living Dangerously”, acclamatissimo progetto del National Geographic. Nel suo episodio, Letterman si era recato in India per verificare l’impatto reale dei cambiamenti climatici sulla salute del pianeta. Dalle parti di Netflix, intanto, sono comprensibilmente felici: “Anche solo incontrare David Letterman è stato esaltante; immaginate quando è eccitante per me annunciare che lavoreremo insieme”, ha detto il capo dei contenuti del colosso streaming Ted Sarandos. Davide Letterman una vera icona televisiva e non vedo l’ora di vederlo all’opera”. E la lunga barba che l’anchorman si è fatto crescere da quando è in pensione? “Vedremo se la terrà…”, ha aggiunto Sarandos.