Figura magrissima a livello mondiale per il turismo made in Italy. Dalle nostre parti il nome Jillian Michaels non ci dice nulla, ma in America la signora è piuttosto famosa, visto che è personal trainer, personaggio televisivo con un reality tutto suo su E!, donna d’affari nel settore del dimagrimento, che negli States va sempre per la maggiore.

Ebbene, la Michaels aveva deciso di trascorrere con gli amici una tipica vacanza italiana, precisamente nella splendida Costiera Amalfitana, a bordo di uno yacht lussuoso. O almeno così pensava, visto che per il noleggio aveva sborsato 60mila dollari, mica bruscolini. Il primo problema, però, si è presentato proprio quando la fisicatissima Michaels è arrivata a bordo: lusso quasi zero, imbarcazione in pessime condizioni, sporao, con prese elettriche guaste, senza acqua calda e wi-fi. Le foto che ha pubblicato su Facebook si commentano da sole: tra ruggine e sporcizia, lo yachttutto sembra fuorché una barca lussuosa da 60mila dollari di noleggio. Ma lo stato pietoso della barca era solo il primo problema di una vacanza non certo da sogno, visto che poco dopo Jillian Michaels è stata minacciata dai membri dell’equipaggio, che le hanno chiesto altri soldi per il carburante dopo soli tre giorni di crociera. La motivazione addotta per questa richiesta economica extra, a quanto riferisce la stessa personal trainer, lascia perplessi: “I soldi per il carburante li ha presi la mafia a Capri”.

La famiglia Michaels era così preoccupata (“ci tenevano in ostaggio”) che ha provato persino a contattare (senza successo) Fbi e Dipartimento di Stato, fino a quando Jillian ha deciso di lasciare lo yacht e trasferirsi in hotel. E ora che la vicenda è finita sui social network e sui siti di alcuni tra i più popolari magazine inglesi e americani, la magra figura è diventata globale. Sul suo seguitissimo profilo Facebook (oltre 3 milioni di fan), Jillian Michaels ha pubblicato le foto dello yacht di “lusso” e un paio di consigli per non farsi fregare in vacanza.