Sette minuti. Tanto dura la conferenza stampa del Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni. “Supporto operativo alla guardia costiera come chiesto dal governo di Serraj. Nè più ne meno di questo – ripete più volte Gentiloni, che aggiunge – il supporto tecnico non si può presentare come un enorme invio di grandi flotte, squadriglie aeree e cose di questo genere”. La missione si sostanzia “con la presenza di alcune unità navali italiane nel porto di Tripoli”.  Ma su regole d’ingaggio, tempi, numero di uomini e mezzi, modalità della missione, nulla viene detto dal Presidente del Consiglio, che al termine non concede domande ai giornalisti.