A marzo era stata arrestata per stalking nei confronti dell’ex fidanzato, che aveva minacciato con un cavatappi. E ora il gip del tribunale di Brescia, scrive il Giornale di Brescia, ha disposto il ricovero in ospedale psichiatrico per Alice Grassi, Miss Padania nel 2003. Ma lei non ci sta: “Non sono pazza”, dice. “Alice Grassi va ricoverata in Rems” ha ordinato il gip Paolo Mainardi dopo che il consulente della Procura ha stabilito che l’ex miss, 32 anni, “ha una dipendenza da alcol e droga”. Ha trascorso quattro degli ultimi cinque mesi in carcere a Verziano dopo l’arresto del 28 marzo scorso, quando effetto di alcol e cocaina si era scagliata contro l’ex fidanzato minacciato con un cavatappi. E un anno prima lo aveva fatto con un altro uomo. Per il perito della difesa i problemi dell’ex Miss Padania sono indotti dall’alcol e “la struttura psichiatrica non è adeguata”. “Sono pronta a fare qualsiasi percorso di disintossicazione, ma non sono psichiatrica e non merito di finire in una struttura così”. Il suo avvocato Patrizia Scalvi è pronta a chiedere la revoca della misura di sicurezza disposta dal gip.