Erano soliti assaltare sportelli bancomat, di notte, col volto coperto da maschere di Donald Trump. Due fratelli sinti, Vittorio e Ivan Laforé, 26 e 30 anni, residenti nel torinese, sono stati arrestati dai carabinieri del Comando provinciale di Torino. Sono sospettati di decine di assalti in tutto il Piemonte. La tecnica utilizzata dagli indagati è quella della cosiddetta ‘marmotta’, ossia un ordigno che si inserisce all’interno degli sportelli per farli saltare. Per raggiungere le banche da assaltare i fratelli hanno sempre utilizzato auto rubate e, in particolare, una Mercedes bianca Classe A poi riverniciata di nero ispirandosi al film The Jackal, remake del più noto ‘Il giorno dello sciacallo’, in cui i protagonisti Bruce Willis, Richard Gere e Sidney Poitier cambiano colore all’auto perché braccati dalla polizia.

Gli arrestati sono figli di Pietro Dellagaren, ergastolano detenuto all’isola d’Elba per aver ucciso un uomo nel 2001 durante una rapina in villa a Sant’Ambrogio di Susa. Il padre è stato anche coinvolto nell’omicidio di Maverick Argenta, il bimbo di 8 anni ammazzato sedici anni fa mentre dormiva in un accampamento rom di Villafalletto.