Sulla maglietta nera la scritta ‘Rivoluzione: sostenete il movimento di resistenza scandinavo’. Così un uomo ha fatto invasione di campo interrompendo il secondo set della semifinale dello Swedish Open a Bastad (Svezia) tra Fernando Vasco e David Ferrer. Entrato in campo ha urlato “Siel Heil“, il “saluto alla vittoria” coniato dai nazisti. “Non è stato un bell’episodio, può essere pericoloso perché non sai mai chi hai di fronte”, ha commentato Ferrer durante la conferenza stampa, ammettendo di essersi spaventato parecchio e di aver pensato a un folle. L’uomo è stato arrestato e gli organizzatori hanno promesso maggiori controlli per la finale