Con Pino se va una persona importante perché conosceva i fatti. Io voglio che si riscatti la sua figura, è la cosa che mi preoccupa di più. Io sono preoccupato per me stesso perché sono a conoscenza di informazioni abbastanza cariche di significato e importanza. Non vorrei che producessero un effetto boomerang sulla mia persona – così l’avvocato di Pino Pelosi Alessandro Olivieri ai funerali dell’unico colpevole, per ora, della morte di Pier Paolo Pasolini – Avrò modo di parlare con la Procura o chi per loro e capire a chi girare queste informazioni. Pino Pelosi ha scontato la sua pena. Appena uscito dal carcere si sono riaccesi i fari del processo mediatico su di lui contribuendo a sporcare le informazioni che sarebbero comunque uscite. Pino ha provato a far uscire pezzi di verità ma ogni volta veniva aggredito e accusato. Il non dire determinate cose significava proteggere la sua famiglia