Un’auto ipertecnologica, intelligente e inespugnabile che imprigiona al suo interno un bambino lasciando fuori la sua mamma, completamente sola nel deserto. Si chiama Monolith, il thriller ispirato e sviluppato in parallelo alla una graphic novel scritta Roberto Recchioni (curatore di Dylan Dog e co-creatore di Orfani e autore del soggetto del film) Mauro Uzzeo, e illustrata da Lorenzo “LRNZ” Ceccotti (edita da Sergio Bonelli Editore9. Monolith – ha spiegato il regista del film Ivan Silvestrini – è una storia che indaga sul nostro rapporto con una tecnologia iperprotettiva, che si sostituisce sempre più a noi nelle nostre scelte. Come un ventre oscuro, la Monolith protegge il bambino di Sandra, da tutto e da tutti, persino da lei”. L’8 luglio alle 21.00 l’anteprima del film alla prima edizione del Cine&ComicFest a Genova, insieme a  Silvestrini e Recchioni, mentre il 15 luglio alle 19.00 è previsto un incontro dedicato al film al Giffoni Film Festival. Il film è una produzione Sky Cinema Hd – Lock & Valentine (coproduzione Sergio Bonelli editore) ed è distribuito da Vision Distribution.