A colori proprio non ci piacciono, le macchine. Secondo i dati diffusi dall’Unrae, l’Associazione dei costruttori esteri, i gusti degli automobilisti italiani quanto alle livree delle proprie vetture sono di un classico che più classico non si può: il 78% del mercato infatti è dominato da grigio (35%), bianco (28%) e nero (15%). Al massimo, qualche variazione sul tema viene da azzurro, verde e marrone, poi nulla o poco più.

La tendenza è particolarmente forte se parliamo di auto a noleggio e aziendali, dove si raggiungono picchi anche dell’85%, ma anche i clienti privati (che nei primi sei mesi dell’anno valgono il 56% del mercato) hanno confermato di preferire le tinte classiche al 74%.

Ci si aspetterebbe che il fenomeno si attenuasse al calare delle fasce d’età, ma non è così. I giovani di tra i 18 e i 29 anni, che potrebbero essere più attratti da colori diversi, conservano comunque una predilezione per bianco e grigio, così come nella fascia di età copresa tra i 44 e i 66 anni. A livello geografico, poi, è il nord est Italia il paladino del grigio, mentre l’Italia insulare predilige il bianco. Un pò di colore però, ogni tanto, non ci starebbe male.