Oltre 150 artisti e 50 eventi culturali, tra mostre, concerti, incontri, film e spettacoli teatrali per una 3 giorni dedicata all’arte in tutte le sue forme e incentrata sul tema della rigenerazione culturale a cui hanno partecipato più di 150 mila persone. Il Festival di Sky Arte, che si è tenuto a Napoli dal 5 al 7 maggio, torna a vivere in TV attraverso un docufilm in prima visione in onda il primo luglio alle 21.15 su Sky Arte HD (e disponibile anche su Sky On Demand). Organizzato in collaborazione con il Polo museale della Campania e con il patrocinio del Comune di Napoli, della Regione Campania e dell’Università degli Studi Federico II, il Festival è stata un’esplosione di creatività e una celebrazione delle arti in tutte le sue forme.

A quasi due mesi dalla chiusura della manifestazione che ha lasciato a Napoli un’eredità di suggestioni, nuove motivazioni per i giovani e l’esaltazione della creatività locale – oltre a due opere di street art permanenti – il documentario Sky arte festival racconta la genesi e il successo dell’iniziativa di Sky attraverso le immagini degli eventi più significativi e tramite le interviste rilasciate da alcuni dei tanti artisti protagonisti: Erri De Luca, Alessandro Haber, Manuel Agnelli, Cristina Donadio, Ivan Cotroneo, Oliviero Toscani, Roberto D’Agostino, Carlo Lucarelli, Anna Bonaiuto, il prof. Claudio Strinati, Geppy Cucciari, Mimmo Borrelli, Valerio Jovine  e O Zulù dei 99 Posse, Baba Sissoko, Maurizio Cattelan, Roxy in the Box e tanti altri. Testimonianze di personaggi noti che vanno ad aggiungersi ai commenti e alle emozioni dei cittadini che raccontano come il Festival abbia messo in moto una nuova spinta culturale, invitando il pubblico a riflettere sull’arte quale strumento per capire e interpretare la realtà, rigenerando un’intera città, i suoi abitanti e i turisti che la frequentano.