Un ordigno è esploso all’alba davanti alla sede della Sipl (Scuola interregionale polizia locale) in via Busani a Modena. Secondo gli inquirenti si è trattato di una bomba carta e viene tenuta in considerazione la concomitanza con il concerto di Vasco Rossi in programma nell’area Modena Park nel weekend (stasera è in programma l’esibizione per i fan). L’esplosione ha provocato danni ad uno degli ingressi laterali: la saracinesca è stata fusa dal fuoco. Diversi residenti si sono svegliati verso le 4.40 e hanno riferito ai Vigili del fuoco di aver udito tre detonazioni.

“Un atto di vandalismo da condannare”, ha commentato il sindaco Pd Carlo Muzzarelli, “forse una stupida provocazione di qualche imbecille che però non riuscirà a rovinare la festa che stiamo preparando. I lavori per preparare la città all’evento di Modena Park hanno avuto come fulcro il tema della sicurezza con una stretta collaborazione con Prefettura, Questura e tutte le forze dell’ordine. Non sarà certo una provocazione di questo tipo a turbare il clima di festa che accompagna il concerto”. “Ferma condanna dell’attentato” anche da parte del segretario cittadino del Pd, Andrea Bortolamasi, e della capogruppo Pd in Comune, Grazia Baracchi, che si dicono “preoccupati per l’incremento di episodi violenti e di intolleranza in città”.