Dopo i bozzetti, diffusi una decina di giorni fa, ecco la prima uscita ufficiale del nuovo suv compatto di casa Kia: la Stonic. Non per il grande pubblico, però, che per ammirarla dal vivo dovrà recarsi al prossimo salone di Francoforte in settembre: il reveal per la stampa specializzata si è tenuto ad Amsterdam, dove per fortuna il caldo dà un pò di tregua rispetto alle temperature hot del nostro Paese.

Kia Stonic è l’ultimo pezzo di un’offensiva-suv che viene dalla Corea, e che ha coinvolto anche l’altro marchio del gruppo, Hyundai, che proprio pochi giorni fa ha presentato la sua Kona. E qui c’è la prima sorpresa: si potrebbe pensare che, viste le misure pressoché identiche (4,15 metri contro 4,16), i due sport utility dividano la stessa architettura. Invece non è così, perché la Stonic è costruita sulla piattaforma della Rio.

Comunque sia, si tratta senz’altro un mezzo strategico e “mirato” sul vecchio continente, se si pensa che il comparto degli sport utility di segmento B in Europa vale ogni anno 1,1 milioni di vendite, circa il 7% del totale mercato. E il trend positivo sembra essere confermato, visto che nel 2020 raggiungerà quota due milioni superando (secondo le stime degli analisti) anche l’attualmente più florido sottosegmento dei suv di taglia media.

Per affrontare questo mare magnum, Kia ha scelto di puntare sull’auto più “customizzabile” di sempre. Nel senso che si presta, sia dentro che fuori, a innumerevoli possibilità di personalizzazione, a partire dalla vernice bicolore con ampia scelta di tinte. Sempre mantenendo però i tratti essenziali di un design made in Europe (il centro stile del gruppo Hyundai-Kia è a Francoforte), come l’ormai famosa griglia anteriore a “naso di tigre”.

Sul fronte motori, la scelta sarà tra un 1.0 GDi turbo benzina tre cilindri da 120 cavalli e un 1.4 aspirato da 100 Cv, affiancati più avanti da un 1.2 “depotenziato” a 84 Cv riservato ai neopatentati. Quanto al diesel, invece, sarà disponibile un 1.6 da 110 cavalli.

La Stonic non lesina, poi, quanto a tecnologia e infotainment. Tanti i sistemi di assistenza alla guida disponibili, dalla frenata d’emergenza con riconoscimento pedoni all’anti-collisione frontale fino alla segnalazione dell’angolo cieco, giusto per citarne alcuni. All’interno, connettività e interfaccia con il proprio smartphone garantite, grazie a Apple CarPlay e Android Auto.

Come detto, la Stonic debutterà ufficialmente a Francoforte in settembre. Mentre l’open week end di lancio commerciale è previsto per il 7 e 8 ottobre. Ma la vettura sarà già ordinabile online da luglio, con una serie di servizi aggiuntivi e vantaggi economici. Oltre al grande classico della garanzia per 7 anni o 150 mila chilometri.