Lui l’ha minacciata, armato di un coltello. Lei, dopo essere riuscita a infilarsi in auto, ha messo in moto e nel tentativo di fuggire lo ha investito involontariamente, uccidendolo. È accaduto lunedì mattina durante un tentativo di aggressione nel centro di Villongo, in provincia di Bergamo.

L’uomo, un 40enne di origini albanesi, pare che fosse l’ex compagno della la donna e la importunasse da tempo, tanto che lei – secondo quanto riferisce L’Eco di Bergamo – negli scorsi giorni lo avrebbe denunciato per stalking dopo aver subito diverse molestie.

Questa mattina lui si è appostato davanti alla biblioteca del paese bergamasco, dove lei lavora come impiegata, tentando nuovamente di aggredirla. La donna, una 44enne originaria della provincia di Brescia, è stata ferita al braccio, poi è scappata in auto e, uscendo in retromarcia dal parcheggio, lo ha investito accidentalmente.

L’ex compagno, caduto a terra, è morto poco dopo per le ferite riportate. Sul posto ci sono i carabinieri che stanno effettuando i rilievi per chiarire la dinamica dei fatti. Al momento la donna, viste le prime ricostruzioni della vicenda, non risulta indagata dalla procura che indaga sulla vicenda.