“Nessuno ha bussato alla mia porta, mi sono svegliata per andare in bagno. Poi ho svegliato velocemente mio nipote, l’ho fatto vestire, siamo scesi sotto e siamo proprio qui. Il fumo ha riempito le scale, era tutto pieno di fumo quando siamo usciti”. Lo racconta una residente della Grenfell Tower, il grattacielo di Londra divorato dalle fiamme di un vastissimo incendio. “Mi sono svegliata dopo un’ora dal momento in cui ero andata a dormire, volevo aprire le finestre e ho sentito un rumore insolito all’esterno, così mi sono affacciata e ho visto auto antincendio, poliziotti ovunque. Ho chiesto a uno di loro: “Cosa sta succedendo?” Mi ha risposto: “C’è un incendio, uscite!”.