L’esperienza politica dell’ex Iena Ismaele La Vardera e dell’attore Francesco Benigno finisce nel peggiore dei modi: in rissa. L’uno candidato-sindaco a Palermo per Noi con Salvini e Fratelli d’Italia e l’altro candidato al consiglio comunale in suo sostegno. Sono finiti entrambi all’ospedale del capoluogo siciliano. E’ stato durante un colloquio nel comitato elettorale di La Vardera, racconta la versione online di Repubblica, che si è scatenata la lite tra i due, finita a botte e spintoni. Il motivo è che La Vardera aveva commissionato a due operatori alcune riprese video durante il colloquio.

Benigno, protagonista di Mery per sempre, racconta che la compagna che era con lui si è infastidita e a un certo punto, durante la discussione, è stata spinta dagli operatori, finendo contro una scrivania e ferendosi a una gamba. Ma all’ospedale è finito anche La Vardera al quale è stato applicato il collare. L’ex candidato-sindaco – che ha raccolto solo il 2,59 per cento dei voti – ha annunciato che darà la sua versione dei fatti nelle prossime ore. Ma già Benigno assicura di non averlo “nemmeno toccato“, sempre secondo quanto racconta Repubblica. Nel frattempo i carabinieri stanno ascoltando tutti i testimoni per ricostruire ciò che è accaduto.

Benigno aveva già fatto notizia nelle scorse ore per la sua prestazione nella corsa elettorale alle amministrazione. Se l’era presa con amici e parenti, colpevoli di non averlo votato: ha preso solo 156 preferenze. “Siete delle vergognose bestie“.