“Ci aspettavamo un risultato migliore, ma ripartiamo da 8mila voti in più rispetto alle comunali di cinque anni fa. È vero dovevamo essere più bravi, ma quello che ci è capitato tre mesi fa con il caso di Marika Cassimatis avrebbe ucciso anche un cavallo, ma in quel caso, per una volta il garante del Movimento ha fatto solo il garante”. Lo ha detto Luca Pirondini, ex candidato sindaco del Movimento 5 stelle a Genova, commentando i risultati delle comunali che lo hanno escluso dal secondo turno. Secondo Pirondini la vicenda di Cassimatis (la candidata vincitrice delle comunarie online, poi esclusa per decisione di Beppe Grillo) ha contribuito alla sconfitta alle urne. “C’è stato un bombardamento mediatico e pensare che non abbia avuto ripercussioni sul voto è folle”.