Il Partito democratico sosterrà Patrizia Bisinella al ballottaggio di Verona e Jacopo Massaro al secondo turno di Belluno. Una scelta abbastanza prevedibile che però viene confermata da Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e responsabile Enti Locali del Pd. “Noi inviteremo al voto utile contro la Lega e il centrodestra e in favore delle posizioni civiche più vicine a Pd, nelle città in cui i Dem non sono al ballottaggio, a partire da Verona e Belluno”, ha detto Ricci in conferenza stampa. “Le decisioni sul da farsi nelle singole città spetterà ai dirigenti locali. Ma per dire, sia Tosi che Massaro hanno sostenuto il Sì al referendum“, ha aggiunto sgombrando il tavolo da possibili dubbi. Se Massaro corre appoggiato da liste civiche di centrosinistra, infatti, Bisinella è la fidanzata di Flavio Tosi, storico sindaco di Verona con la Lega Nord, poi espulso dal Carroccio e quindi fondatore di Fare, movimento moderato che dialoga col Pd di Matteo Renzi. A loro andrà il sostegno dei dem per il ballottaggio del prossimo 25 giugno.

Un turno elettorale che per il ministro dell’Agricoltura, Maurizio Martina, è positivo, come d’altra parte per tutti gli altri leader: come capita spesso nel day after delle amministrative, nessuno ammette mai di aver perso. “Non solo andiamo al ballottaggio quasi ovunque ma siamo anche fiduciosi che al secondo turno ci sarà un ottimo risultato. I conti si fanno alla fine ma credo i dati del primo turno siano positivi e forniscano un dato omogeneo nazionale dove nostri candidati se la giocano fino in fondo”, ha detto il vicesegretario.

E se a Verona i dem appoggeranno l’ex leghista Bisinella, al Pd arriva l’appoggio degli scissionisti di Mdp. “Sosterremo sicuramente quei candidati che non abbiamo appoggiato al primo turno sono curioso di sapere che fanno loro se a Padova e Catanzaro va il nostro candidato”, dice Roberto Speranza a Porta a Porta. Gli replica in diretta lo stesso Ricci. “Dai dati che mi arrivano in quelle città dovrebbe sicuramente prevalere il candidato di centrosinistra. Ma sui territori prevarrà la voglia di unire il centrosinistra, a prescindere da chi andrò al ballottaggio”.