Tutto pronto per l’esposizione automobilistica annuale del Parco Valentino, l’iniziativa che ha saputo riportare il pubblico a contatto con l’automobile in una forma diversa e innovativa rispetto al salone canonico: qui si passeggia nel parco, gratuitamente, passando di stand in stand con la massima libertà. Il Salone dell’Auto di Torino open air è dunque sempre più una realtà acquisita del nostro Paese, tanto che in questa terza edizione, ormai alle porte, il parco di espositori raggiunge il 90% delle marche presenti sul mercato marche con oltre 100 automobili di serie di cui 18 anteprime nazionali.

Ma iniziamo dalle informazioni pratiche. L’esposizione è aperta al pubblico tutti i giorni, dalle 10 alle 24, a partire da mercoledì 7 giugno fino a domenica 11 giugno compresa. L’ingresso, come detto, è totalmente gratuito, ma è possibile – nonché consigliabile – scaricare il biglietto elettronico (sempre gratuito) presso il sito www.parcovalentino.com con il quale si potrà accedere in primo luogo al 30% di sconto per i biglietti Trenitalia da e per il capoluogo piemontese e ad una serie di convenzioni con enti e musei torinesi. Lo stesso ingresso “virtuale” permette inoltre di entrare nel Cortile del Parco dove hanno luogo manifestazioni, esibizioni ed esposizioni speciali.

Il programma si articola sull’esposizione principale, ricavata come di consueto all’interno del Parco Valentino e caratterizzata da stand all’aperto che, precisa il Presidente del comitato organizzatore Andrea Levy, “saranno come di consueto affidati ad eleganti moduli espositivi identici per tutte le case automobilistiche, seppur personalizzabili sullo sfondo e completabili con arredamento e altri elementi che servano a far vivere l’esperienza di ciascun brand”. A contorno e corredo, si sviluppa in parallelo una nutrita serie di ulteriori iniziative con l’idea di coinvolgere pubblico e città intera in questa kermesse del motore: cinque luoghi speciali ospiteranno altrettanti eventi “clou” del programma, vale a dire Castello del Valentino, piazza Vittorio Veneto, piazza San Carlo, piazza Solferino e Parco Dora. In particolare, il Castello sarà teatro di importanti celebrazioni tra cui la celebrazione dei 70 anni Ferrari (mercoledì 7 giugno), quella dei 90 anni di Volvo (sabato 10 giugno), senza scordare i 70 anni dalla nascita della Polizia Stradale con esposizione di mezzi iconici (giovedì 8 giugno). Completano l’elenco di eventi l’appuntamento di supercar organizzato dal network internazionale Cars&Coffee (venerdì 9 giugno) ed il Concorso di eleganza organizzato dall’ASI (domenica 11 giugno).

Alle 15 di sabato 10 giugno ci sarà poi il via ufficiale della passerella che, attraversando la città, arriverà fino alla Palazzina di Caccia di Stupinigi. Anche quest’anno, il corteo sarà guidato dalla Lancia D50 di Ascari che ha vinto l’ultimo Gran Premio del Valentino nel 1955: il legame tra Parco Valentino ed automobile ha infatti radici lontane ed è fatto di storia e cultura, celebrato dai portali che il Salone dell’Auto di Torino ha dedicato a piloti celebri del calibro di Ascari, Nuvolari, Farina e Villoresi che tra il 1935 e il 1955 hanno animato il Gran Premio del Valentino corso, in alcune edizioni, proprio sui viali dove si svolge il Salone.

Ma eccoci alle magnifiche 18, le anteprime nazionali portate dai costruttori sono di indubbio interesse poiché abbracciano pressoché l’intero “arco costituzionale” dell’automobilismo: Alpine A110, Audi RS 3 Sportback, Corvette Gran Sport, DR4, DS 7 Crossback, Fiat 500L, Ford Nuova Fiesta, Kia Stinger e Kia Niro Plug-in Hybrid, Lamborghini Huracan Performante, Lexus LC Hybrid, Mazda CX-5, McLaren 720S, Mercedes-AMG GT R, Pagani Huayra Roadster, Renault Nuova Captur, Seat Nuova Ibiza, Suzuki New Swift e Volvo XC60.

Ma altrettanto degno di nota, in pratica da non perdere, il Salone di Torino si annuncia anche – sempre per dirla con le parole del patron Levy – “in qualità di palcoscenico in cui carrozzieri e centri stile hanno deciso di presentare le proprie creazioni, le visioni di ciò che immaginano per il futuro dell’automotive”. Saranno infatti 8 le anteprime nazionali tra i prototipi presentati al pubblico in un’esposizione collettiva unica: Fiat 124 Mole Costruzione Artigianale 001, FV-Frangivento Charlotte Gold, GFG Style Techrules Ren, IED Torino Scilla, Italdesign PopUp, Fittipaldi EF7 di Pininfarina, Touring Superleggera Artega Scalo Superelletra, Trilix Tamo Racem.