È scoppiata la polemica ‘curvy’ tra Miss Italia e il programma di RaiDue Detto Fatto. La ‘pietra dello scandalo’ che ha fatto arrabbiare non poco la patron del concorso di bellezza Patrizia Mirigliani è il lancio di un “Contest Curvy Top Model” nel programma di Caterina Balivo, che ha provocato una dura reazione della mentore delle reginette di bellezza.

“Dopo aver opposto che Miss Italia può costituire ‘un arretramento del modello di rappresentazione femminile’ ai Sindaci Italiani che ne sollecitavano un ritorno sulle sue reti, la Rai – si legge in un piccato comunicato – propone, nella rubrica ‘Detto Fatto’, un ‘Contest Curvy Top Model’ che si risolve, di fatto, in un’imitazione pedissequa del Concorso Miss Curvy svolto sin dal 2011 proprio nel quadro di Miss Italia. Identica è l’idea base, che per prima Miss Italia ebbe a lanciare, di una valorizzazione della bellezza curvy; identica è l’articolazione in forma di gara a sfilate davanti a una giuria di esperti; identica la finalità di lanciare anche nel mondo della moda le vincitrici; ricalcati sui marchi di proprietà di Miss Italia sono i segni distintivi; addirittura reclutate tra ex partecipanti a Miss Italia Curvy sono diverse concorrenti”.

E qui entra in scena Elisa D’Ospina, notissima modella curvy che ha collaborato proprio con Patrizia Mirigliani nell’organizzazione della sezione curvy di Miss Italia e che è presenza fissa nel programma di Caterina Balivo (ex concorrente di Miss Italia).

Ma il contest ‘curvy’ è anche l’occasione per togliersi qualche sassolino dalle scarpe:Non ho parole. – conclude Patrizia Mirigliani – La Rai prima proclama di temere arretramenti con Miss Italia, poi però non si fa scrupolo di attingere a Miss Italia per riprendere una mia idea originale e clonarla maldestramente giocando a sfruttare il grande successo di pubblico che essa ha avuto per merito esclusivo di Miss Italia, dove lo scorso anno è risultata seconda classificata proprio una Miss Curvy. A parte i profili legali, compresi quelli relativi alla concomitanza del programma con la partenza del nostro Concorso Miss Curvy, che lascio ai nostri avvocati, mi domando quale sia la coerenza di una linea editoriale che prima esclude sdegnosamente, e poi valorizza quello che ha escluso. Ho sempre detto ‘Diffidate delle imitazioni!’, ma non avrei mai pensato di doverlo dire per un programma Rai”.

Cinque delle dieci ragazze scelte a ‘Detto Fatto’ hanno già provato la strada del concorso di bellezza più famoso d’Italia. Si tratta di Chiara Lembo, Julieta Harrow, Chiara Barbaro, Marta Benincasa e Beatrice Bonetti.