Nina Moric è stata rinviata a giudizio per diffamazione dal gip di Milano per aver definito Belen Rodriguez “un viados”. Come riporta Repubblica, la modella croata “nel corso di una intervista nel programma radio ‘La Zanzara’ sull’emittente Radio 24 offendeva la reputazione di Maria Belen Rodriguez, confermando di averla definita su alcuni social network ‘viados’ e aggiungendo: “Non è una bella persona come tutti credono…perché quando si trattava di mio figlio girava per casa nuda… mio figlio ha avuto gli incubi quando aveva cinque anni, lei mi minacciava di morte… minacciava che portava via mio figlio”. Sempre all’interno della trasmissione di Giuseppe Cruciani aveva poi aggiunto di volersi “scusare coi viados per averli paragonati a Belen Rodriguez, è una strega cattiva e prima o poi verrà fuori”.

A comunicare la querela era stata proprio la Moric attraverso il suo profilo Facebook: “Signori e signore – ha scritto Nina Moric la mattina del 30 maggio su Facebook – la Signora Maria Belen Rodriguez mi ha querelato, perché le ho detto che assomiglia ad una trans, beh io la denuncia me l’aspettavo dalle trans .. Ma che importa .. Finalmente avrò l’occasione di fare una foto al suo fianco, dopo quella di San Marino che non ha mai voluto tirar fuori, in effetti lei faceva la cubista ed io ero l’ospite d’onore . Si Belu facciamola sta foto così tutti vedono che mi arrivi sotto il seno!! Ps anche se vinci ti attacchi pure tu ad Equitalia .. È finito il tempo di #MAIUNAGIOIA””.

Belen e Nina sono state legate entrambe a Fabrizio Corona e quella tra le due è una querelle che sembra non avere mai fine. Nel procedimento Belen è parte offesa e sarà affiancata dall’avvocato Andrea Righi.