Oggi andranno in scena i #TimMtvAwards nonché #italianMtvAwards direttamente da Piazza del Popolo straight from the Capitale. Francesco Gabbani, all’apice della sua popolarità presenterà la kermesse e bla bla bla. Ok, ma non sono il bravo giornalista medio reporter, mi sarei già annoiato.

Rifletto sul fatto che Mtv non la vediamo più senza un abbonamento Sky e questo è un gran peccato. Generazioni sono cresciute con i video, le grafiche, le animazioni e i grandiosi VeeJay (da Cattelan alla Surina, da Maccarini a Bossari, Cabello, ecc), ma del resto i tempi sono drasticamente cambiati, Trl non esiste più e Sky, invece, ne ha permesso una buona (r)esistenza in quest’era super digitale dove Youtube ha scalzato la fruizione videomusicale nelle abitudini dei millennials.

Una delle più potenti espressioni di Mtv, però, sono stati gli eventi sul territorio, che, con la forza dei social, permette ancora oggi un rapporto di crescente fidelizzazione e con un pubblico sempre più trasversale. Pensa che figata, dimostrare che nessuno ci fermerà nello scendere in piazza per la musica e lo spettacolo, nonostante la serie di orribili e drammatici attentati. In tutto questo, la verità è che non si può capire di che parlo se non si è vissuta almeno una volta l’esperienza del palco di Mtv (da sopra o da sotto). È un sogno per tutti, fan, musicisti e presentatori.

Neanche a farlo apposta, Francesco Gabbani, quando prende parola alla conferenza stampa tenuta al Campidoglio, dichiara esattamente questo. Sì, Gabbani, dalla faccia e dall’attitudine reale e fottutamente simpatica, non solo canterà i pezzi del suo nuovo album ma sarà anche il presentatore. È vero. E sono felice per lui che rappresenta la tangibile realizzazione di sogni inseguiti senza mai mollare. Conferenza chiara e limpida in cui, prima di lui, ha parlato il mitico “uncle Luke” a.k.a. Luca De Gennaro (Vice president, Talent e music di Viacom Italia – cioè, un pezzo grosso, yep!) che, non solo trasmette immediatamente storia e spessore musicale, sottolineando che la condivisione del microfono con Andrea Castellari (amministratore delegato Viacom Italia, Medio Oriente e Turchia – quindi oltre il pezzo grosso) richiamava l’attitudine di Keith Richards e Mick Jagger, ma se ne esce ribattezzando la piazza in cui Roma ospita l’evento “Piazza del pop”, capite?

Risate, ma sincere, presa a bene spontanea, perché questa è la verve che guida la squadra. Basterebbe questo per capire che ne vale la pena, intendo: sia essere all’evento che tornare a cercare Mtv ovunque. Ma procediamo. La diretta inizia alle 21:00 sul canale 133 di Sky e per chi la cercasse in chiaro: Vh1 sul canale 67. Gli altri dettagli li trovate googlando ovunque.

Voglio invece focalizzare l’attenzione su altri tre punti:

1. le parole costruttive dell’assessore allo sport, politiche giovanili e grandi eventi del Comune di Roma, Daniele Frongia, che si è mostrato molto felice del ritorno del network in città dopo tanti anni, tanto da spendersi ulteriormente con le rassicurazioni relative al potenziamento delle misure di sicurezza per amplificare il significato che assume l’evento: “un forte segnale” di resistenza a favore della vita normale e serena, nonostante l’attentato di Manchester;

2. ci sarà un cast strepitoso, da Nina Zilli che presenta per la prima volta il suo nuovo singolo dal vivo, a Fibra ritornato con Fenomeno, Gabry Ponte che terrà anche il dj set dell’aftershow, Paola Turci, Elodie, Samuel e molti altri.  Fra i presenters che annunceranno i vincitori dei premi per le categorie musicali secondo votazioni chiuse il 25 maggio: Elena Santarelli, Stefano Corti, Elettra Lamborghini. Infine, una Tim social squad composta tra i vari anche da Martina Dell’Ombra, Francesco Sole e Luca Chikovani che commenteranno gli eventi sui loro profili.

3. sono rimasto piacevolmente colpito dall’attitudine di un gigante come il main sponsor: la Tim. Sì, ho avuto modo di scambiare delle parole con l’entità Tim, che in questa stagione ha anche travolto tutti con il balletto su All Night di Parov Stelar – con cui apriranno l’intero evento. Ho scoperto moltissime attività sociali importanti che sviluppano e promuovono verso giovani e meno giovani costantemente, tra cui Navigare Sicuri in collaborazione con la polizia postale, la junior Tim cup – il calcio negli oratori (giunto alla 5 edizione) e l’app NoMa (No mafia – ideata insieme a Pif).

Per concludere, la serata potrà essere seguita in auto mentre raggiungete le vostre mete, su radio Italia che trasmetterà in diretta tutto lo show e sui social attraverso le pagine ufficiali di Tim (Facebook, Twitter e Instagram) con l’hashtag #ItalianMTVAwards.

Tim Mtv Awards è inequivocabilmente l’evento musicale che lancia ufficialmente l’estate 2017, e io me lo vivrò dall’interno insieme a voi, venite a Piazza del Popolo.