E’ con Lynn Gorney, la Stephanie Mangano de La Febbre del Sabato Sera, che si è chiusa questa edizione de I migliori anni, lo show condotto da Carlo Conti in onda su RaiUno. E anche questa volta il conduttore fiorentino porta a casa un risultato più che soddisfacente, almeno in termini di auditel: con 4.127.000 spettatori e il 20,92% di share ha consegnato a Rai1 la vittoria della prima serata. Canale 5 con il film ‘La peggior settimana della mia vita’ ha ottenuto 2.318.000 spettatori pari all’11% di share.

Uno show, quello di Carlo Conti, che punta sulla chiave della nostalgia e che proprio per questo accontenta il pubblico della rete ammiraglia Rai. E se lo ‘stile contiano’ è caratterizzato da una marcata sobrietà e da un andamento “mediano”, a rinvigorire il tutto ci ha pensato Anna Tatangelo. E’ stata lei, quantomeno a livello di polemiche social, la vera protagonista di questa edizione de I Migliori Anni. Criticata duramente prima per un presunto ed eccessivo ricorso alla chirurgia estetica e poi per i look giudicati poco adatti a una prima serata su RaiUno, la cantante ha risposto attraverso la sua pagina Facebook, prima scrivendo che il suo è  “un viso normale e non tramortito da chissà quali rigonfiamenti , tiraggi o altro”, poi ringraziando la stilista che si occupata di curare i suoi outfit. E infine postando un ringraziamento a tutti coloro che l’hanno accompagnata in quella che lei definisce una “bellissime esperienza” (soprattutto il papà), in barba alle critiche.