L’ attore e regista Sergio Castellitto è stato ospite della redazione del Fatto.it ha spiegato una battuta (“Il teatro è importante, ma la fregna di più”) presente nel suo ultimo film, Fortunata, al cinema in questi giorni. “Io l’ho trovata una battuta formidabile. Sembrerebbe una battuta rubata a un film di Natale, ma c’è un fondo di autentica drammaticità. Quella è una donna malata di Alzheimer e spesso queste persone ritrovano la libertà del turpiloquio. Quella che i nostri politici non hanno mai abbandonato, pur non avendo l’Alzheimer”.