Ieri tutti i ministeri di Brasilia sono stati evacuati in seguito a gravi atti di vandalismo compiuti da alcuni manifestanti, che hanno protestato contro il governo di Michel Temer. Secondo i media locali, le sedi del ministero dell’Agricoltura e delle Finanze hanno registrato anche principi di incendio. Alcuni dimostranti, con il volto coperto, sono entrati in conflitto con la polizia, che ha risposto con gas lacrimogeni e granate stordenti. Il presidente del Brasile, Michel Temer, ha mobilitato le forze armate per difendere la sede della presidenza della Repubblica e dei ministeri a Brasilia contro le violenti proteste anti-governative scoppiate oggi nella capitale federale. La decisione del capo di Stato – formalizzata da un apposito decreto e comunicata dal ministro della Difesa, Raul Jungmann – è stata criticata tanto dalla maggioranza quanto dall’opposizione.