Ariana Grande è “inconsolabile, nel pieno di un crollo nervoso. Non è nelle condizioni di potersi esibire per nessuno”. Così riferisce l’entourage della popstar che ha deciso di interrompere la parte europea del suo tour mondiale comprese le date italiane del 15 giugno al Palalottomatica di Roma e del 17 giugno al Pala Alpitour di Torino.

“Sono distrutta. Dal profondo del mio cuore, mi dispiace così tanto. Non ho parole”, aveva twittato Ariana dopo l’attentato di ieri sera alla Manchester Arena. Il suo manager, Scooter Braun, ha dichiarato: “Piangiamo le vite di tanti bambini e giovani fan uccisi da questo atto codardo, vi chiediamo di abbracciare le vittime, di portarli nei vostri cuori e di ricordarli nelle vostre preghiere”.