Un corpo a terra, gente che fugge, ambulanze e auto della polizia. È questa la situazione a Times Square, a New York, pochi istanti dopo che un’auto ad alta velocità ha travolto i pedoni che passeggiavano sul marciapiede procedendo contromano. Nell’impatto è morta una persona. Sull’asfalto, infatti, si vede il corpo di un uomo, immobile, con attorno i soccorritori, e una mano praticamente tranciata dall’auto. I feriti, invece sono almeno 20.

Dalle immagini postate sui social media si vede una vettura semiribaltata dalla quale esce del fumo: è una berlina rosso granata ed è adesso incastrata contro un palo. Il conducente dell’auto è stato tirato fuori con la forza dall’abitacolo ed è stato arrestato. Si tratta di un 26enne originario del Bronx: in questo momento le forze dell’ordine lo stanno interrogando. Secondo la polizia non si tratta di un atto terroristico: l’incidente sarebbe probabilmente dovuto a “guida in stato d’ebbrezza“. L’uomo fermato ha due precedenti per essersi messo alla guida dopo aver bevuto alcolici.

Alcuni edifici intorno all’affollatissima Times Square sono stati messi in lockdown.”Abbiamo sentito un forte colpo, ci siamo girati e abbiamo visto persone a terra sul marciapiede e gente che fuggiva”, ha raccontato una testimone alle tv americane. “La gente fuggiva ovunque – ha detto un’altra persona – avevano tutti paura per la propria vita abbiamo visto fumo e fiamme uscire dalla macchina”.