Il corridoio di una scuola. Un bullo che tormenta un ragazzino più piccolo e l’epilogo che non ti aspetti. A finire ko è proprio l’aggressore