Appena hanno visto la location se ne sono innamorati. Suonare ai piedi delle mura tra le più famose d’Italia è un’esperienza anche per chi come loro, in 50 anni, si è esibito dappertutto, riempiendo stadi e parti di intere città. Per il loro ritorno in Italia, a tre anni di distanza dal concerto al Circo Massimo di Roma davanti a 71mila persone (22 giugno 2014), i Rolling Stones hanno scelto Lucca come unica tappa italiana del loro nuovo tour “No Filter”. Sabato 23 settembre Mick Jagger e compagni saliranno sul palco allestito fuori dalle mura storiche della città toscana, nell’ex campo balilla, che può accogliere fino a 55mila persone. L’annuncio dell’evento è stato lanciato direttamente dagli Stones sul loro sito alle 9 e 30, dopo aver disseminato una serie di “indizi” nei giorni precedenti.

Quello dei mostri sacri del Rock’n’Roll sarà un concerto fuori dal cartellone ufficiale del Lucca Summer Festival. Un evento speciale per festeggiare i 20 anni della manifestazione che oltre alla band inglese ospiterà Green Day, Rancid, Ennio Morricone, J-Ax e Fedez, Robbie Williams, Kasabian e altri artisti.

Il tour europeo “Stones No Filter”, prodotto da Concerts West, segue il tour del Sud America dello scorso anno che si è chiuso con lo storico concerto a L’Avana, Cuba. Lo spettacolo si svolgerà in una location mai utilizzata prima che avrà come sfondo le mura di cinta medioevali, simbolo del capoluogo, che hanno da poco festeggiato i loro 500 anni.

Sarà questo il palcoscenico per le pietre miliari di Jagger e Richards, Wood e Watts: da Gimme Shelter a Paint it Black, fino a Jumpin Jack Flash e Satisfaction. Ma anche un paio di nuovi brani. Insieme a loro anche un ospite speciale, ancora da individuare così come la band di apertura.

Nel corso dell’ultimo anno, gli Stones sono saliti sul tetto del mondo con la pubblicazione di Blue & Lonesome, un ritorno alle loro radici blues. L’ultima fatica è stata registrata in soli tre giorni e ha raggiunto la vetta della classifica in quindici Paesi. Hanno anche pubblicato un documentario ben accolto dalla critica, Olé Olé Olé! A trip across South America, diretto da Paul Dugdale.

La prima visita degli Stones in Italia risale a 50 anni fa. Era l’aprile del ’67: Bologna, Roma, Milano e Genova. Tre anni dopo riapparvero, il 29 settembre a Roma, il primo ottobre a Milano. Poi dodici anni di attesa prima di rivederli. Ma valse la pena attendere. Perché quello al Comunale di Torino fu un concerto fortunato per l’Italia: Jagger indossa la maglia di Paolo Rossi e gli Azzurri diventano campioni del Mondo.

Ancora in Italia sempre in coincidenza dei Mondiali, quelli del 90 (tre concerti, due al Flaminio di Roma e uno al Delle Alpi di Torino) poi nel 2003 e nel 2006 a San Siro, nel 2007 all’Olimpico di Roma. L’ultima volta la città scelta è ancora Roma. Il 22 giugno 2014, al Circo Massimo, Jagger & co. si trovano davanti 71mila persone. Quello di Lucca sarà il primo concerto delle pietre rotolanti in Toscana.

La prevendita esclusiva dei biglietti per i titolari American Express sarà aperta dalle 9 di giovedì 11 maggio fino alle 9 di sabato 13 maggio. La vendita generale in esclusiva sul sito Ticket One sarà aperta dalle 10 di sabato 13 maggio, quella nei punti vendita dalle 10 di domenica 14 maggio. I prezzi vanno dai 100 ai 300 euro. È facile prevedere il tutto esaurito. “Ehi ragazzi, arriviamo. Ci vediamo lì!” ha commentato Richards.