Cristiano Ronaldo è un campione unico, quando è in stato di forma siamo imbattibili”. Così Sergio Ramos al termine della gara di andata della semifinale di Champions nella quale il Real Madrid si è imposto per 3-0 nel derby contro l’Atletico. Assoluto protagonista della sfida CR7 che è stato autore di una tripletta, segnando al 10′, 73′ e 86′. La stampa internazionale, in particolare quella sportiva, l’ha definito “mostruoso”, “favoloso”, “un maestro”, “fuoriclasse”, “oggi il miglior giocatore del mondo”. “Se Ronaldo gioca così, possiamo vincere contro tutti” ha aggiunto il capitano dei blancos e uno dei leader della nazionale spagnola.

“La squadra è stata fantastica e fare tre gol non è facile, ma la strada è ancora lunga. Ora abbiamo un vantaggio, ma l’eliminatoria non è finita”. Queste le parole dell’attaccante del Real ai microfoni di Premium Sport dopo la tripletta che ha permesso alla sua squadra di ipotecare l’accesso alla finale di Champions League contro la vincente dell’altra semifinale tra Juventus e Monaco. “Stiamo facendo un ottimo lavoro, grazie a un grande allenatore la cui gestione finora è stata fenomenale – ha aggiunto il fuoriclasse portoghese parlando di Zinedine Zidane – Chi preferisco tra Monaco e Juventus? Io preferisco vincere e andare in finale per giocarla, contro chiunque”.

A frenare gli eccessivi entusiasmi da parte dei tifosi dei blancos, dopo la netta vittoria, ci ha pensato il tecnico francese. “Siamo contenti di quello che abbiamo fatto, ma non siamo ancora in finale. Abbiamo fatto una bella partita e siamo contenti per non aver subito gol, ma c’è una gara di ritorno”. Zidane mantiene il profilo basso nonostante il 3-0. A proposito di Ronaldo, il tecnico francese ha ammesso che “è unico, nei momenti importanti c’è sempre: quando conta, segna sempre. Il merito è suo, non mio: è un grande professionista e vuole sempre vincere, non si accontenta mai – ha concluso – Per chi farò il tifo tra Monaco e Juventus? Lo sapete”.