Renzi aveva già vinto le primarie in maniera significativa. Adesso il Pd si ritrova con un leader indebolito. Una parte del popolo che lo seguiva è deluso e non lo segue più. Il rischio è che i veri vincitori primarie siano i 5 stelle“. Così l’ex presidente del Consiglio Massimo D’Alema a DiMartedì (La7), commenta la vittoria alle primarie del segretario del Partito democratico. “Renzi non appare l’uomo che possa riunire il centrosinistra – continua D’Alema – è piuttosto uno che divide e un leader indebolito e che divide. Il rischio è che il Paese vada nelle mani di forze politiche che non mi sembrano in grado di governare. Renzi ha abbandonato tutti i valori della sinistra meno uno: lo stalinismo. Io non ho tradito miei ideali, sono stati abbandonato dal partito”.