Si è presentato dai carabinieri all’alba per raccontare di avere appena ucciso la sua convivente. E infatti a casa sua i militari hanno trovato il cadavere della donna. È successo a Roma, in un appartamento del centro, in una traversa di via del Babuino, tra piazza di Spagna e piazza del Popolo. È lì che i carabinieri hanno trovato il cadavere di una donna, riverso sul letto.

A dare l’allarme il compagno, un 55enne italiano incensurato che lavora in banca: poco prima delle 6 di mattina è andato a confessare l’omicidio della sua compagna, un’insegnante di 47 anni. Sul corpo sarebbero state riscontrate ferite alla testa provocate da un corpo contundente. Sulla vicenda indagano i carabinieri del nucleo investigativo di Roma.