Call of Duty: WWII” è il nuovo capitolo dello sparatutto di Activision, sviluppato da Sledgehammer Games, che torna alle origini della serie: la Seconda Guerra Mondiale. Il nuovo titolo sarà disponibile a partire dal 3 Novembre per PlayStation4, XBox One e PC.

La campagna single player seguirà le imprese di uno squadrone dell’esercito statunitense tra il ’44 ed il ’45 nel teatro europeo dagli occhi del soldato semplice Ronald Daniels, partendo dalla spiaggia di Omaha per arrivare in Germania oltre il Reno, passando dalla liberazione di Parigi e dal Belgio, ma saranno anche affrontati alcuni eventi avvenuti negli anni precedenti del conflitto necessari per lo sviluppo della trama.  Per quanto riguarda il multiplayer toccherà aspettare l’E3 che si terrà a Los Angeles dal 13 al 15 Giugno per scoprirà nel dettaglio le novità in arrivo, ma è certo il ritorno al combattimento “a terra” con la sparizione delle meccaniche di movimento in aria dei capitoli più recenti.

Uno dei principali cardini della produzione di Call of Duty: WWII è stata l’accuratezza storica, motivo che ha portato Activsion e Sledgehammer a collaborare con storici esperti della Seconda Guerra Mondiale per garantire nella campagna una riproduzione fedele sia dei luoghi che degli eventi. Accuratezza che sicuramente non sarà presente nella modalità Zombie, che torna anche in questo capitolo, e che dovrebbe narrare la storia di ipotetici esperimenti effettuati dal Terzo Reich nel disperato tentativo di ingrandire il proprio esercito.

Il nuovo Call of Duty sarà preordinabile a partire dalle prossime ore, non sono ancora disponibili dettagli sui prezzi, ma si sa già che la prenotazione darà diritto ad accedere alle sessioni Beta del gioco che si terranno nei prossimi mesi. Riuscirà il nuovo capitolo a far contenti i fan ormai stanchi delle battaglie futuristiche dei capitoli più recenti?