In una certa parte dell’immaginario collettivo è diffuso il pregiudizio secondo cui i romeni verrebbero nel nostro Paese per darsi alla criminalità. E chissà se in Romania si dice lo stesso degli italiani. A Bucarest, infatti, due italiani di 20 e 23 anni hanno rapinato un banco dei pegni, portando via oggetti preziosi per un valore di circa 27mila euro. Lo rende noto l’agenzia Mediafax, che specifica inoltre che i due sono già stati catturati e il bottino è stato recuperato. I due rapinatori sono entrati in azione sabato a volto coperto, armati di pistole di airsoft rubate in un altro negozio la sera precedente. La polizia ha collegato i due furti e si è messa immediatamente sulle tracce dei banditi, poi individuati e arrestati.