Copertina di Striscia La Notizia, in onda ogni sera su Canale 5 alle 20.30 (qui la puntata integrale), con i conduttori Ficarra e Picone che commentano le notizie principali della giornata. Si comincia con il caso Anac e con la soppressione di un comma, avvenuta allo scorso consiglio dei ministri. La norma conferiva poteri speciali al presidente dell’Anac, Raffaele Cantone. Picone spiega: “La cosa incredibile è che nessuno sa chi sia stato a cancellare questo comma”. “Vuol dire che una volta tanto si sono vergognati di farci sapere chi è stato“, commenta Ficarra. “Hanno detto che rimedieranno” – aggiunge Picone – “però, fino a quando non rimediano, noi siamo qua”. “Diciamo che rimedieranno. Secondo me, c’hanno provato. Però vigiliamo”, replica Ficarra. Si passa poi al sì del Senato alle dimissioni di Augusto Minzolini. “Ora il rischio vero è quello di ritrovarcelo direttore di un telegiornale“, osserva Ficarra. Picone poi menziona le accuse di Michela Vittoria Brambilla, deputata di Forza Italia e presidente della LIDAA (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente), all’indirizzo di Matteo Renzi, tacciato di essere “il politico più anti-animalista di sempre”. “Non è vero” – insorge Ficarra – “Renzi ama gli animali“. “Insomma…”, commenta Picone. “Allora ama solo alcuni animali: i pecoroni“, chiosa Ficarra