Matteo Renzi aveva preso un impegno sul reato di tortura, poi dimenticato? Come ministro ho già auspicato una rapida approvazione della legge. E dopo la scelta del patteggiamento su Bolzaneto  sarebbe ridicolo uno stop”. Così ha replicato, ai microfoni de IlFattoquotidiano.it, il Guardasigilli e candidato alla segreteria Pd Andrea Orlando, a margine di un’iniziativa sui 60 anni dell’Arci. Sulla necessità di un voto di fiducia, però, Andrea Orlando tentenna. Anzi, è convinto non sia nemmeno necessaria: “Sarebbe un segnale? Non posso valutare da solo, ma si può approvare anche senza la fiducia”. Al contrario, è l’ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia, leader di Campo Progressista a chiederla: “Dato che ormai si va avanti a colpi di fiducia, sarebbe importante metterla anche su questo provvedimento. Un atto dovuto, di civiltà”