Una donna è sotto inchiesta dopo aver filmato la cameriera al posto di salvarla. E’ succeso in Kuwait, lo scorso 30 marzo. La domestica, etiope, era appesa all’esterno della finestra del settimo piano e chiedeva aiuto, la padrona di casa ha scelto di filmare (e poi pubblicare) la scena con il cellulare “per evitare che qualcuno potesse accusarla di omicidio”.

La padrona di casa urla alla donna in difficoltà: “Torna indietro, pazza”, l’altra risponde con un grido d’aiuto disperato: “Reggimi! Reggimi!”. La donna etiope, sfinita, ha poi perso la presa, compiendo un volo di venti metri. La caduta è stata attutita da una lamiera e l’etiope è sopravvissuta, procurandosi fratture e lesioni minori. La kuwaitina è stata arrestata il giorno stesso.