Durante il live in redazione con Luca Argentero, ospite de ilFattoquotidiano.it in occasione del lancio del suo nuovo film Il permesso-48 ore fuori, c’è stato il tempo di uscire dal seminato e trattare temi oltre il cinema. “Io in politica? Non penso… scherzando con Amendola ci siamo immaginati un movimento: Solidarietà, ecologia e turismo… Set, che per due che si occupano di cinema non è male. Nulla di serio, è un cazzeggio, ma riflettevamo sulle tematiche in epoca Trump. Trump rappresenta tutte le mie paure. Prodotto di una follia collettiva”