Samsung ha finalmente svelato a New York i suoi nuovi smartphone top di gamma: Galaxy S8 e Galaxy S8+. Il nuovo design riduce al minimo le cornici sul frontale mettendo in risalto lo schermo Infinity Display. Sparisce così anche il tasto Home fisico, caratteristico dei precedenti Galaxy S, sostituito da un tasto a schermo dotato di sensori specifici.

I due nuovi Galaxy S utilizzano display QHD+SAMOLED (risoluzione 2960×1440) con rapporto 18,5:9, simile a quanto fatto da LG che per il G6 ha adottato uno schermo a 18:9, rispettivamente da 5,8″ sull’S8 e da 6,2″ sull’S8+. In base ai paesi il SoC varia tra il Qualcomm Snapdragon835 ed il Samsung Exynos 8895 (in Europa dovrebbe arrivare quest’ultimo), mentre dovrebbero rimanere invariati i 4GB di RAM, i 64GB di memoria (espandibile), la fotocamera frontale da 8MP con apertura f/1.7, la fotocamera posteriore da 12MP f/1.7 dotata del sensore Sony IMX260 , il lettore d’impronte digitali e la scansione dell’iride.

Le batterie saranno da 3000mAh sull’S8 e da 3500mAh sul Galaxy S8+ ed il produttore coreano, alla luce dei recenti problemi, garantisce di aver migliorato i propri standard di qualità. A differenza di quanto fatto da altri produttori resta salvo il connettore da 3,5mm per le cuffie posizionato nella parte inferiore insieme al connettore USB Type-C. Il software sarà Android 7.0 con l’interfaccia customizzata TouchWiz e una serie di app preinstallate di Samsung.

Galaxy S8 e Galaxy S8+ saranno disponibili da fine Aprile in varie colorazioni come Midnight Black, Orchid Gray, Arctic Silver, Coral Blue e Maple Gold (potrebbero non essere tutti disponibili in Italia); sono entrambi già prenotabili al prezzo di 829€ per l’S8, mentre per l’S8+ si sale a 929€ . Riusciranno a far dimenticare i problemi dei Galaxy Note 7?