Brutta avventura per Shalpy, già Scialpi, per le strade della Capitale. Il cantante, tornato in auge qualche tempo fa partecipando a Pechino Express con i suo compagno Roberto Blasi, ha raccontato l’accaduto sulla sua pagina Facebook: “Un ragazzo mi ha riconosciuto e ha detto sottovoce ‘frocio’, poi mi ha sputato addosso”. E poi ha rilanciato l’urgenza di una legge contro l’omofobia, confessando, rispondendo ai commenti dei fan, di “aver paura ad uscire di casa” e di non sentirsi più sicuro.

La popstar amatissima negli anni Ottanta (con successi come Pregheri, Cigarettes and coffee e Rocking Rolling) ha successivamente pubblicato un altro post (una foto in compagnia di Blasi) con una breve ma disillusa frase: “Forse ci siamo esposti troppo con entusiasmo andava tutto ponderato un po’ di più”, riferendosi evidentemente al coming out, alla battaglia pubblica per i diritti delle coppie gay e al matrimonio celebrato a New York nel 2015.