Copertina di Striscia La Notizia, in onda ogni sera alle 20.30 su Canale 5 (qui la puntata integrale). Ficarra e Picone commentano, in primis,la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime delle mafie e in particolare l’iniziativa di menzionare più di 800 nomi e cognomi delle vittime di mafia nella piazza di Locri. “La presidente della Camera, Laura Boldrini, ha detto di essere orgogliosa che oggi per la prima volta la Giornata della memoria e dell’impegno si celebri per legge”, spiega Picone. “Però certe volte la legge non basta per ricordare le cose” – osserva Ficarra – “Vedi loro? Hanno fatto la legge Severino, poi è arrivato Minzolini e se la sono dimenticata. E l’hanno fatta loro, mica noi“. Picone poi cita le parole pronunciate da Don Ciotti: “Ha detto giustamente che la politica è etica e ha invitato i partiti a fare una selezione prima di candidare qualcuno, senza aspettare che sia la magistratura a individuare i politici collusi o corrotti“. “Don Ciotti” – commenta Ficarra – “loro li candidano proprio perché li individuano