Diversi deputati britannici restano bloccati all’interno del Palazzo di Westminster, sede del Parlamento inglese, dopo l’attacco terroristico di questo pomeriggio. Poco dopo le 15.30 un suv è piombato sulla folla a Westminster Bridge. L’attentatore è stato ucciso dalle forze di sicurezza. Chiusi all’interno della Camera dei Comuni, i deputati hanno inviato, per tutto il pomeriggio, foto e messaggi via Twitter per mostrare la situazione. In teoria sarebbe vietato farlo, ma è stato consentito vista l’eccezionalità del momento.

Situazione ancora più disagiata per i turisti che al momento dell’attacco si trovavano sulla London Eye, la ruota panoramica sul Tamigi inaugurata a capodanno del 2000. I visitatori sono infatti rimasti bloccati all’interno delle cabine, anche a diversi metri di altezza. “La sicurezza dei nostri ospiti e del nostro staff rimane la nostra priorità principale”, si legge in un tweet degli amministratori della London Eye.

Ecco le comunicazioni postate dai deputati, tra chi segue sul tablet le notizie che giungono dall’esterno e chi si fa un selfie con il figlio per rassicurare tutti sulle proprie condizioni: